Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Coronavirus, Trump: "Vaccino prima possibile"

ESTERI
Coronavirus, Trump: Vaccino prima possibile

(Fotogramma)

"Non c'è mai stata una cosa così nella storia". Gli Stati Uniti stanno "sviluppando vaccini e terapie nel modo più veloce possibile". Lo ha detto il presidente Donald Trump nel briefing quotidiano alla Casa Bianca.


"Come sapete, all'inizio della settimana abbiamo iniziato i primi test clinici su un vaccini candidato per il virus", ha detto ancora Trump. Un farmaco attualmente usato per curare la malaria, l'hydroxychloroquine, sarà "disponibile quasi immediatamente" come terapia per il coronavirus.

Il presidente Usa Donald Trump ha quindi riferendo di avere invitato la Food and Drug Administration (Fda) a eliminare gli attuali vincoli alle terapie necessarie ad i pazienti affetti da coronavirus. Il farmaco, ha detto Trump, potrebbe essere una "svolta" nella cura del virus.

"Questa non è una guerra finanziaria, ma sanitaria e dobbiamo vincerla", ha insistito. Alcune navi da crociera della Carnival Cruise saranno messe a disposizione delle autorità Usa per essere usate come navi ospedale, ha detto riferendo di una sua telefonata con il presidente della compagnia, Micky Arison. "Metterà a disposizione delle navi" che si affiancheranno a quelle già messe a disposizione dalla US Navy e saranno ormeggiate a New York, Los Angeles e San Francisco.

Trump è quindi tornando ad attaccare la Cina: "Il mondo sta pagando un prezzo alto per quello che hanno fatto", ha detto in riferimento al ritardo con il quale il governo di Pechino avrebbe allertato il mondo riguardo all'epidemia di coronavirus.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.